Sexwork.ch – Infos for sexworkers in Switzerland

Attualmente, due sezioni del codice penale federale, sono tra i reati contro l'integrità sessuale, menzionano esplicitamente la sezione prostituzione 195, relativa al funzionamento dell'attività sessuale e favorire la prostituzione, e L'articolo 199, che riguarda l'esercizio illecito della prostituzione.

 

Articolo 195

L'articolo 195 del codice penale punisce coloro che hanno una limitata libertà di azione di una prostituta, o hanno portato una persona a prostituirsi. La prostituta è qui considerato come una potenziale vittima, compreso il diritto alla protezione. Questo articolo deriva il primo requisito legale per l'esercizio della prostituzione in Svizzera, vale a dire lo stato di garanzia dei lavoratori e-indipendente (cioè non dipendente e) per la prostituta (La necessità di esercitare la prostituzione in modo indipendente a seguito del divieto di limitare la libertà d'azione di una prostituta è l'interpretazione della maggior parte 195CP bis. Alcuni Cantoni, tra Galles e St Argovia, tuttavia, ha tratto conclusioni diverse e consentire alcune forme di lavoro retribuito nel mercato del sesso, in particolare nel contesto di centri massaggi.) Così, secondo l'articolo 195, tre diversi tipi di atti sono punibili con pena detentiva di dieci anni o al massimo una multa:

 

1.L promozione della prostituzione, in particolare quando il minore è incoraggiato, o che l'autore del reato ha spinto una persona a prostituirsi "godendo di un rapporto di dipendenza o al fine di disegnare un vantaggio pecuniario. "

2.L 'infatti minare la libertà di azione di una prostituta ", dal supervisore nelle sue attività, o imponendo condizioni di luogo, tempo, frequenza, o altro."

3.L ritenere una persona in prostituzione, alcuni mezzi viene utilizzato per questo scopo.

 

Articolo 199

Sezione 199 del Codice Penale, entrato in vigore il 1 ° ottobre 1992, che punisce l'esercizio illecito della prostituzione. In questo articolo si afferma che "colui che ha violato le disposizioni che disciplinano i luoghi cantonali, tempi e modalità di esercizio della prostituzione e di quelle destinate a lottare contro il suo evento collaterale negativo, passibile di una multa." Questo articolo fornisce la base giuridica per cantoni federali di regolamentare, per mezzo di una legge cantonale (o regolamento), i metodi, i tempi e luoghi per la prostituzione pratica legale. La pratica della prostituzione può essere soggetta a norme sostanzialmente diverse a seconda dei cantoni di contesto.

Inoltre, nei casi di tratta di esseri umani ai fini della prostituzione, è la sezione 182 del codice penale sulla tratta degli esseri umani, che fornisce un quadro giuridico.

 

Articolo 182

L'articolo 182 del codice penale, in vigore dal 1 ° dicembre 2006, si trova nella sezione del codice penale contiene i "crimini o reati contro la libertà." Questo articolo ha sostituito l'articolo 196, che ha coinvolto anche il traffico, ma è stato in termini di disposizioni che tutelano l'integrità e la libertà sessuale. Questo cambiamento, per rendere la legislazione federale in linea con gli standard internazionali. Attualmente, il documento sul traffico di esseri umani è il Protocollo addizionale alla Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale, protocollo per prevenire, reprimere e punire la tratta di persone, in particolare donne e bambini (chiamato il Protocollo di Palermo del 15 novembre 2000-Moret et al 2007:.. 31)) mostra il desiderio di ampliare la definizione di tratta di esseri umani, tra cui non solo lo sfruttamento sessuale, ma anche del lavoro forzato e traffico di organi. Inoltre, questo nuovo articolo cita esplicitamente la situazione particolare dei minori. La prostituzione non è esplicitamente menzionato in questo articolo. Si applica a qualsiasi persona che "come è impegnato un fornitore, intermediario o acquirente nel traffico di esseri umani a scopo di sfruttamento sessuale, sfruttamento del lavoro o per la rimozione di un organo. " La pena è una pena detentiva o una multa. Inoltre, "se la vittima è un minore o se l'autore del business della tratta, la pena è della reclusione da almeno un anno."